Scuola In Quarantena

Qui potrai trovare le opinioni di studenti e docenti sulla didattica a distanza e la convivenza con il Covid-19

S

Latest stories

SIQ #28

S

APPRENDERE È UN’ESPERIENZARicordo ancora quando frequentavo il ginnasio ( attuale biennio del liceo classico) e avevo una unica prof. di lettere che ci insegnava latino, greco, italiano, storia e geografia. Diciotto ore nella stessa classe. Lei, antica e severissima. Durante le sue lezioni la tensione era a mille. Ventinove adolescenti con il fiato sospeso e gli occhi puntati alla lavagna. Parole...

SIQ #27

S

Cosa è un gruppo classe senza un luogo di vita e lavoro comune?Cosa è un’esperienza educativa e un lavoro di apprendimento culturale senza gli scambi e i corpi?

SIQ #26

S

La didattica a distanza è stata un’esperienza unica e soprattutto stancante. Inizialmente mi piaceva molto fare lezione da casa con tutti i confort, poi le cose sono estremamente peggiorate. Per cominciare i professori sono diventati molto più diffidenti ed esigenti. Inoltre essendo rappresentante di classe dovevo essere reperibile tutti i giorni a tutte le ore sia per i professori che per i...

SIQ #25

S

Queste settimane di didattica a distanza hanno avuto decisamente sia dei lati positivi che dei lati negativi; tuttavia, pensando alla mia esperienza, mi verrebbe da dire quanto mi sia mancata la scuola in questi mesi. Starsene da soli a casa a poltrire senza dover prendere tutti i giorni il tram senza dubbio è stato comodo, ma io credo che a fare lezioni tramite un computer o un telefono si...

SIQ #24

S

Ho trovato la didattica a distanza un’ottima soluzione al fine di sostituire la didattica classica. Penso sia chiaro alla maggior parte degli studenti che si tratta di un metodo di insegnamento inefficace. Personalmente mi risultava difficile mantenere la concentrazione durante le ore scolastiche e ho risentito della mancanza del contatto diretto con il docente. Preferivo ristudiare le materie...

SIQ #23

S

La didattica a distanza come ogni cosa ha i suoi lati positivi e negativi, all’inizio ero contenta di non dover andare a scuola, anche perché questo voleva dire che potevo dormire due ore in più, e l’idea di fare le lezioni con il caffè appena fatto era allettante. D’altro canto, però, seguire le lezioni da casa in poco tempo è diventato pensate, perché è estenuante stare ore davanti...

SIQ #22

S

Febbre e affanno: i sintomi più comuni di ciò che sta colpendo l’Italia da circa un mese… Il virus infettivo chiamato covid-19. Già da metà gennaio si videro i primi infetti di quella che dapprima sembrava una semplice influenza o una polmonite che però non guariva nonostante le cure. Si scoprì poi che non si trattava di influenza bensì di sintomi di un nuovo virus di origini ancora poco chiare...

SIQ #21

S

Oggi è il 17 marzo ed è l’ottavo giorno da “chiusi in casa”; all’inizio la cosa non mi dispiaceva, almeno per i primi 3 giorni; ma ora comprendo quanto mi stia cambiando a livello fisico e mentale questa situazione. In primis noto un ovvio cambiamento per quanto concerne le abitudini come uscire con gli amici e scherzare con loro, confrontarsi e sostenersi, cosa che non si...

SIQ #20

S

Ormai sulla bocca di tutti è la pandemia creata dal Covid-19, chiamato più comunemente coronavirus. Sono tempi difficili per l’italia, completamente in quarantena, e per il mondo intero. Però iniziamo chiarendo che cos’è e dove si è formato il covid-19. Questo virus è nato in Cina, i primi ad averlo contratto sono stati alcuni venditori di pesci nella cittá di Wuhan trasmettendolo poi, molto...

SIQ #19

S

2020 “anno bisesto ma funesto”, è iniziato proprio bene: le profezie di Nostradamus si stanno avverando! Prima l’Australia è andata a fuoco, diventando un falò per koala e canguri portandoli in via di estinzione; poi Trump ha quasi scatenato la terza guerra mondiale, minacciando l’Iran e poi è arrivato un nuovo Amico nel mondo, che oserei dire si sia attaccato un pò troppo a noi umani...